sabato 5 settembre 2015

pezzenti al comando di una nazione di subumani

La procura di Roma - ricostruisce il quotidiano - ha aperto un procedimento per indagare su tre contratti di assunzione firmati da Marino in qualità di presidente e legale rappresentante della Onlus "Imagine", da lui voluta per migliorare la qualità della salute nel mondo e ridurre il divario tra lo stato di salute delle popolazioni dei Paesi industrializzati e quello dei Paesi in via di sviluppo.

A far muovere gli inquirenti, già a partire dal 2013, sono stati i contratti di collaborazione occasionale che la Onlus avrebbe stipulato con tre persone, di cui solo una realmente esistente, Carlo Pignatelli, ormai ex dipendente dell'organizzazione. A lui sarebbero andati, oltre al proprio compenso, anche quelli degli altri due assunti (in realtà solo sulla carta, con nomi di fantasia), per ottenere uno stipendio mensile totale di circa 900 euro.

L'escamotage dei tre contratti, destinati in realtà sempre alla stessa persona, avrebbe permesso alla Onlus di ottenere sgravi fiscali superiori a quanto sarebbe spettato di diritto, dichiarando l'assunzione di una sola persona.

Le agevolazioni remunerative così ottenute costituirebbero un reato di evasione fiscale ma, grazie alla depenalizzazione volutas dal governo Renzi, è possibile che, dal momento che si tratta di cifre basse, si scelga di percorrere la strada dell'archiviazione.





cioe'........queste qui son truffe degne di un idraulico ....
ma ci rendiamo conto di che razza di pezzentoni paghiamo con le vostre tasse?
poi si merdavigliano se ogni volta che un pm alza un sasso trova sotto un scarafaggio.....................

io con sta' gente ci alimenterei i forni..................